50287052_362748091176743_2969407399087046656_n

MONZA                          3
VIRTUS ROMAGNA    2

MONZA: Pagliarulo, Impellizzeri, Astegiano, Tomasetig, Battini, Santus, Zambelli, Castania, Nuara, Dinatale, Ottobelli, Pennisi. All.: Perugia.
VIRTUS ROMAGNA: Bagnolini, Battarra, Tamburini, Protti, Dulbecco, D’Ippolito, Franco, Cabrera, Fusconi Dimaggio. All.: Benedettini.
ARBITRI: Barletta di Gallarate, Giuliani di Monza.
RETI: 4’ pt Battini, 7’ pt Pennisi, 10’ pt Cabrera, 14’ st Zambelli, 20’ st Cabrera.

Finisce qui il percorso in questa edizione della Coppa Italia per la Virtus Romagna, che dopo aver perso la prima partita del gironcino mercoledì scorso in casa con il Padova, esce sconfitta anche da Monza, seppur sempre di misura al termine di una partita combattuta.
Un incontro, quello andato in scena ieri sera, in cui le ragazze riminesi hanno mostrato meno dinamismo del solito, anche se le occasioni create sono state comunque tante. Le reti subite sono arrivate tutte da contropiede per le padrone di casa, che hanno approfittato della poca lucidità, dovuta anche alla stanchezza, delle ragazze di Benedettini. Ma se c’è una cosa da sottilineare e da elogiare di questa è squadra è la determinazione. Anche una volta andate sotto di due reti ad inizio match, le romagnole hanno trovato le energie fisiche e mentali di accorciare le distanze prima e di assediare le lombarde poi. Purtroppo, anche ieri sera la Virtus non ha brillato per precisione e brillantezza sotto porto, andando così a riposo per l’intervallo sotto per 2-1.
La ripresa è equilibrata, con frequenti cambi di fronte e i portieri particolarmente impegnati. La Virtus ha la possibilità almeno in tre occasioni di agguantare il pari con chiarissime occasioni da gol, ma non è un periodo fortunato. Nel momento migliore delle ospiti, il Monza colpisce e si porta sul 3-1 a metà frazione grazie a Zambelli: una rete arrivata sugli sviluppi di un corner in cui la difesa di Benedettini non ha brillato per attenzione. Al 20’ Cabrera trova la doppietta personale e accorcia nuovamente le distanze, riportando la Virtus a contatto. I minuti finali sono particolarmente frenetici con le riminesi protagoniste di un nervosismo deleterio, che ha condizionato negativamente gli ultimi possessi.
La Virtus Romagna può comunque considerarsi orgogliosa e felice del proprio percorso. Un viaggio che ha portato sicuramente maggiore fiducia e consapevolezza nelle ragazze di Benedettini, che prima hanno superato tutte le avversarie regionali con superiorità per poi affrontare avversarie di più alto profilo, provenienti da contesti maggiormente sviluppati e strutturati per quanto riguarda il futsal femminile, come Padova e Monza. Il tecnico Benedettini può ritenersi, tutto sommato, soddisfatto: «Peccato per ieri sera. Abbiamo ancora una volta raccolto meno di quello che meritavamo. Però anche queste delusioni fanno parte di un percorso di crescita. Siamo state protagoniste di una grande Coppa Italia e le ragazze devono esserne fiere. Ma ora, testa al campionato perché domenica dobbiamo affrontare il Molinella, in quella che si prospetta una partita chiave di questa stagione».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>