IMG_8363

VIRTUS ROMAGNA        5
RICCIONE                          0

VIRTUS ROMAGNA: Bagnolini, Battarra, Tamburini, Protti, Dulbecco, D’Ippolito, Cabrera, Fusconi, Dimaggio, Casadei. All.: Benedettini.
RICCIONE: Bertuccini, Zacchini, Benvenuti, Aureli, Petrosillo, Mancarella, Brunozzi, Borghesi, Vancini, Paesini, Muccioli, Ottaviani. All.: Pietrangeli.
ARBITRI: Orofino di Cesena, Elezi di Ravenna.
RETI: 5’ pt D’Ippolito, 7’ pt aut. Aureli, 28’ pt Cabrera, 12’ st Cabrera, 21’ st Fusconi.
AMMONITA: Borghesi.

La Virtus Romagna non smette più di vincere e lo fa anche ai danni del Riccione, spazzato via con una prestazione forse meno convincente di altre, ma comunque robusta e contornata da ben 5 gol realizzati e ancora una volta nessuno subito. Nel derby non c’è storia sin dalle prime battute grazie ad un inizio mentalmente e tatticamente perfetto. E quando ad inizio ripresa sembrava potesse esserci un calo fisico e mentale, le ragazze di Benedettini sono state brave a far quadrato a protezione della propria porta, giocando bene in ripartenza e chiudendo di fatto la pratica Riccione. Approfittando anche della vittoria, la Virtus Romagna ci tiene inoltre a ringraziare uno dei propri sponsor: Pasquinelli.
L’incontro si mette sin dalle prime battute sui binari giusti per la Virtus. Al 5’ passa in vantaggio grazie al bel lavoro di rifinitura della Cabrera, caparbia prima nel rubare palla ad Aureli, che serve splendidamente la D’Ippolito a pochi passi dalla porta. Il raddoppio arriva pochi istanti dopo ed è uno sfortunato autogol di Aureli, che in scivolata, per evitare guai peggiori sul bel pallone calciato al centro da Fusconi, infila il pallone nella porta sbagliata. Dopo la sfuriata iniziale, le padrone di casa iniziano a gestire la partita e la successiva azione pericolosa targata Virtus capita sui piedi della Battarra, al 18’, quando prova con un tiro da posizione defilata a sorprendere Bertuccini. L’azione più pericolosa di frazione del Riccione arriva su punizione con Petrosillo: il suo tiro esce fuori di un nulla a Bagnolini battuta. Al 24’ ecco la controreazione della Virtus con la Fusconi che serve in diagonale Cabrera che calcia di prima intenzione, ma Bertuccini è bravvisima nella risposta. Il pallone, tuttavia, torna sui piedi della Cabrera che prova a superare il portiere avversario centrando in pieno il palo. Il momento propizio per il 3-0 arriva pochi minuti più tardi ed è opera della solita Cabrera, che riceve da corner di Fusconi, salta due avversari in un colpo solo e conclude con un mancino nell’angolino. Il primo tempo si chiude con la conclusione di Vancini sulla quale Bagnolini si oppone ottimamente.
La ripresa si apre con uno scambio tutto in velocità tra Cabrera e Fusconi, con quest’ultima al tiro che esce di poco. La risposta del Riccione è la migliore occasione delle ospiti di tutta la partita. La Mancarella si libera al tiro dal limite e centra una clamorosa traversa. All’8’ succede qualcosa di inusuale che per poco non si concretizza nell’azione più pazza della stagione. Bagnolini, dopo essere uscita tempestivamente, riparte immediatamente mettendo palla a terra e servendo sulla sinistra Cabrera. Il 10 della Virtus gioca sul lato opposto verso Dulbecco e nel frattempo Bagnolini si è inserita con grande intraprendenza in area. Il pallone della Dulbecco è al bacio, ma l’estremo difensore della Virtus sbaglia per un nulla a pochi passi dalla porta del Riccione. Al 12’ arriva anche la rete del 4-0, grazie ad un altro grande assist della Dulbecco questa volta concretizzato da Cabrera sul secondo palo. La D’Ippolito cerca ma non trova la gloria personale al 20’, quando con un potente diagonale da destra centra il palo. L’azione del capitano della Virtus, però, è il preludio alla rete che vale la “manita” sul Riccione. Dopo un uno-due in grande stile e velocità tra le solite Cabrera e Fusconi, l’11 della Virtus trova la rete con un tiro preciso. Il match si chiude con il palo della Fusconi, brava ma non fortunata ad intervenire sul corner battuto da Battarra.
Nel ricordarvi che il prossimo appuntamento (l’ultimo della stagione) sarà l’incontro in trasferta contro il San Marino, la Virtus Romagna ringrazia nuovamente il proprio sponsor Pasquinelli.

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>