BD5ABE76-9BEB-4D8C-AFCC-1685192AA50B

Una conferma e due acquisti. Una conosce l’ambiente come le proprie tasche, le altre due provengono dalla A2 e dalla A1. Insomma, se lo statement della Virtus in vista della prossima stagione è che si fa sul serio, lo si capisce già partendo dalle tre portiere: Silvia Bagnolini, Lucia Della Corte e Sara Sabetti. Le futsalero alla corte di Imbriani hanno già avuto modo di conoscersi e sono pronte a “darsi battaglia” per un posto da titolare nella squadra riminese. Ma a prescindere dalla sfida interna che sicuramente porterà tutte e tre le portiere ad andare oltre i propri limiti e a risplendere, ciò che traspare immediatamente facendo una chiacchierata con loro sono la stima e rispetto reciproco. La conferma di questa sensazione la troviamo nelle parole di Lucia Della Corte: «Con le compagne l’impatto è stato subito forte. Durante il primo allenamento c’è stato anche il primo vero momento di condivisione, e confrontandoci ci siamo messe tutte al “servizio” della squadra, ognuno con le proprie responsabilità e questo mi è piaciuto moltissimo».

Della Corte già conosce il campionato di Serie A2 e sa come muoversi: «Cosa mi aspetto dalla prossima stagione? Una grandissima sfida! L’A2 è un campionato ad alto ritmo e molta intensità. È difficile dire ora come andrà, ma sono certa che come ha detto la coach non saremo una comparsa. A livello personale sono sicura che avrò la possibilità di crescere: la coach e il preparatore dei portieri mi ispirano molta fiducia e preparazione. Ci sarà da lavorare ma solo lavorando seriamente si può crescere». Lucia arriva a disposizione di Imbriani dopo una profonda carriera al Decima, un ambiente che per lei era diventato familiare: «Il progetto della Virtus, nonostante io abbia tentennato molto perché vengo da una squadra che mi ha dato tantissimo sia a livello personale che calcistico, è molto interessante e motivante. Per questo dico che fa al caso mio. A livello di squadra posso dire che questa situazione mi stimola: ho la possibilità di confrontarmi con elementi che hanno calcato i massimi livelli della disciplini e qualcuno anche la nazionale. Non posso tralasciare l’impatto di serietà estrema e la voglia di far bene che mi ha dato la società».

Altro neoacquisto fra le fila della Virtus Romagna è Sara Sabetti, che viene dalla Serie A1, più precisamente dal Flaminia, conoscendo quindi già la coach Alessandra Imbriani. Anche per Sara il primo impatto con il resto della squadra è stato particolarmente forte: «Con le altre ragazze ho avuto sin da subito un buon impatto e credo che mi troverò bene. Sono abbastanza socievole e tutte loro mi sono sembrate disponibili e aperte nei confronti delle nuove arrivate. Credo nel progetto della Virtus e mi auguro di raggiungere buoni risultati come squadra: ci sono ottimi elementi in campo e una grande professionista nel ruolo di allenatrice. Abbiamo tutte le carte in regola per giocare un buon campionato!». Sabetti si aspetta anche dal punto di vista personale una buona stagione: «Mi aspetto una stagione positiva non solo a livello di squadra ma anche per quello che concerne me stessa. Mi aspetto infatti di crescere ancora molto impegnandomi al massimo negli allenamenti e di riuscire a dare il massimo nelle partite se e quando avrò l’occasione di giocare».

Uno dei punti fermi dai quali la Virtus Romagna riparte, invece, è rappresentato da Silvia Bagnolini, autrice l’anno scorso di una stagione fenomenale chiusa da portiera meno battuta del campionato di Serie C. «La prossima stagione sarà sicuramente ancora più entusiasmante, sia perché la promozione ce la siamo guadagnata con fatica ma anche perché il livello si alzerà notevolmente. A livello personale sarà molto stimolante, siamo tre portiere e non sarò più sola: sarà una sfida sia fisicamente che mentalmente». Proprio questo punto sulla competizione interna che ci sarà per il posto da portiera titolare sembra stuzzicare particolarmente Silvia: «Mi aspetto impegno e determinazione da parte mia ma anche da parte di Sara e Lucia. Dobbiamo conoscerci, conoscere la squadra e la coach Imbriani. Sarà una “lotta”, sono molto forti anche loro».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>