44540158_317019889082897_6502931049964634112_n

La Virtus fa tre su tre: terza giornata di campionato e terza vittoria consecutiva per le ragazze di mister Franchino. Importante prestazione da parte delle ragazze romagnole, che manifestano una grande prova di maturità mostrando un ottimo stato di forma. Dal punto di vista mentale la Virtus non gioca allo stesso livello dei precedenti incontri, ma è comunque brava a non scomporsi dopo il vantaggio ospite. «La parte difficile arriva ora, perché bisogna abituarsi alla vittoria. Le potenzialità ci sono tutte e non possiamo accontentarci. Dobbiamo lavorare psicologicamente e comunque sia c’è ancora tanto su cui possiamo migliorare» ha commentato il tecnico Salvatore Franchino, che continua: «A livello mentale c’è bisogno di un ulteriore step, possiamo e dobbiamo fare meglio». A questo punto, passiamo alla cronaca del match.
L’Imola parte meglio e al 6’, con un bel triangolo costruito sulla trequarti, Carolini batte Cardillo e sblocca l’incontro in favore delle ospiti. La reazione delle padroni di casa è affidata ai piedi di Fusconi che cerca il gol, ma Martelli è brava ad opporsi in corner. La controreplica della squadra imolese arriva da Zama che, dopo aver saltato la Cardillo in uscita, non riesce a trovare il raddoppio a causa del grande salvataggio sulla linea di Soela D’Ippolito. Il rischio di finire sotto di due reti, sveglia definitivamente la Virtus che inizia a giocare e a creare pericolose occasioni. Il pareggio giunge nel giro di pochi minuti e porta la firma della Cabrera, che segna direttamente da rinvio del portiere. Il gol del sorpasso, in chiusura di frazione, arriva grazie a Nicole Fusconi, per via anche dell’assist vincete fornita dalla D’Ippolito.
La ripresa vede la Virtus dominare sotto ogni punto di vista. La squadra di mister Franchino da l’idea di avere completamente in mano il pallino del gioco e di essere in grado, praticamente sempre, di rendersi pericolosa. Le ospiti, nonostante delle difficoltà, riescono comunque a rendersi pericolose e a farsi valere lungo l’arco degli ultimi 30’. Un contropiede vincente è la fonte del 3-1, con Fusconi che serve meravigliosamente Cabrera che insacca per la doppietta personale. L’Imola prova a tornare in partita, ma la Cardillo si oppone sempre prontamente. Il 4-1 definitivo è un’azione in solitaria della Fusconi che, prima cerca di sorprendere Martelli con un tiro da fuori che viene respinto, per poi fiondarsi sulla corta respinta dell’estremo difensore imolese, raggiungendo così anche lei un’importante doppietta. Verso la conclusione della partita, per la Virtus, c’è un avvicendamento in porta con la Bagnolini che viene chiamata a sostituire la Cardillo. Il portiere neo-entrato viene immediatamente chiamato in causa con un difficile intervento all’altezza dell’incrocio. La doppia inferiorità numerica è un macigno sulle sorti dell’incontro per l’Imolese, che non ha più la possibilità di farsi avanti. La Virtus decide allora di non infierire, mostrando grande empatia in un gesto di fair play non scontato.
Prossimo appuntamento, sabato 17 novembre, in casa contro il Torresavio Futsal Cesena alle 17:30.

VIRTUS ROMAGNA        4
FUT5AL I.C.                        1

VIRTUS ROMAGNA: Bagnolini, Battarra, Tamburini, Protti, D’Ippolito, Franco, Fusconi, Cardillo, Dulbecco, Dimaggio, Cabrera. All.: Franchino.
FUT5AL I.C.: Martelli, Antonecchia, Pasi, Donatone, Pascoli, Casadei, Casacci, Zama, Carolini. All.: Rambaldi.
ARBITRI: Macca di Imola, Grazio di Bologna.
RETI: Carolini, Cabrera, Fusconi, Cabrera, Fusconi.
AMMONITA: Zama.
ESPULSA: 22’ st Zama, 22’ st Pascoli.

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Virtus Romagna Calcio a 5

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>